MELANOMA - Laboratori Gruppo Caravelli Bologna

Il melanoma è un tumore maligno che origina dai melanociti della cute e delle mucose, da quelli che costituiscono i nevi o, molto più raramente, dai melanociti posti in sedi extracutanee (occhio, meningi, orecchio interno, etc …). Tra tutti i tipi di tumore della pelle, è quello meno diffuso ma anche il più pericoloso perché può crescere velocemente e invadere i tessuti circostanti.

Di melanoma si ammalano maggiormente le popolazioni con la pelle bianca e i capelli chiari: infatti è molto più diffuso nei Paesi nord-europei e si manifesta di solito dopo i 30 anni, con un picco di incidenza tra i 45-50 anni (anche se l’età media alla diagnosi si sta riducendo). Negli ultimi anni l’incidenza di questa patologia è in rapida crescita sia per la diffusione delle tecniche diagnostiche sia per un effettivo incremento dell’esposizione a radiazioni ionizzanti.

Chi è a rischio?

Il principale fattore di rischio è l’esposizione eccesiva alla luce ultravioletta (raggi UVA e UVB).

Il rischio è aumentato anche tra le persone con lentiggini o molti nei, così come in quelle con capelli e occhi chiari.

Analogamente, sono più a rischio i parenti di pazienti che hanno avuto questa malattia o chi l’ha avuta in passato.

Come si può fare prevenzione?

Il melanoma può aver origine su cute integra o su una formazione pre-esistente: il segno principale a cui fare attenzione è il cambiamento di aspetto di un neo o la comparsa di un nuovo neo, seguendo la regola ABCDE.

A: ASIMMETRIA della lesione

B: BORDI IRREGOLARI

C: COLORE POLICROMO (nero,bruno, rosa, rossastro)

D: DIMENSIONE superiore a 6 mm

E: EVOLUZIONE (accrescimento, progressiva asimmetria, cambiamento del colore e/o della superficie da liscia a rugosa)

La prima prevenzione è l’esposizione solare protetta da adeguate creme filtro e nelle ore meno calde.

La diagnosi precoce, infine, si basa sull’autoesame e su visite regolari effettuate da specialisti con l’ausilio dell’epiluminescenza.

Chiedi consiglio ai nostri specialisti

Condividi l’articolo!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Altre news che potrebbero interessarti

rischi della pigrizia
news

I RISCHI DELLA PIGRIZIA

E’ noto  che una regolare attività fisica, meglio se associata a una corretta alimentazione, promette benefici sull’umore, sulla qualità della vita, sul benessere generale.  E  quali danni si associano alla pigrizia? Quando la nostra pigrizia di trasforma in inattività “cronica”, secondo i dati dell’Organizzazione Mondiale

ABCDE melanoma
news

Infertilità

L’infertilità di coppia rappresenta un importante problema sociale e sanitario, che coinvolge il 15-20% delle coppie in età fertile nei Paesi industrializzati. Nonostante, per definizione, il problema dell’infertilità riguardi la coppia, molto spesso viene trattato come un problema di genere, e quello femminile è sempre

news

On-line il nuovo sito web!

Con piacere vi comunichiamo che è on-line il nostro nuovo sito web laboratoriocaravelli.it Abbiamo puntato su una navigazione comoda e intuitiva, rinnovato l’aspetto grafico, identificato con un colore le nostre aree di attività. Ringraziamo quanti di voi ci hanno suggerito modifiche e… buona navigazione.

news

Emergenza COVID19 – test sierologici – Bologna

Presso il laboratorio Caravelli  viene effettuato il test rapido KHB con prelievo (non con goccia di sangue) per avere la sicurezza che la quantità di sangue sia adeguata. Presso il nostro Laboratorio è disponibile anche il test con dosaggio semiquantitativo in chemiluminescenza (Maglumi). Inoltre  è

Torna su