Rimozione di adenoma sebaceo
 

Rimozione di adenoma sebaceo

Gli adenomi sebacei (iperplasia sebacea) sono proliferazioni simil-tumorali e tumorali benigne che originano dalle ghiandole sebacee della cute. Clinicamente si presenta sotto forma di papule (piccoli rilievi cutanei) o noduli bianco-giallastri di dimensioni comprese tra 1-2 ed i 9 mm, che si caratterizzano per la presenza di un incavo nella parte centrale (ombelicatura). Le lesioni sono solitamente multiple, ma non tendono a raggrupparsi. Le sedi prevalentemente colpite sono: fronte, tempie, regione perinasale, collo e, talvolta, le guance e la parte superiore del tronco. E’ di natura benigna, non è contagioso e non determina disturbi soggettivi (es. prurito, dolore, ecc.).

L’adenoma sebaceo è una lesione piuttosto comune che si osserva prevalentemente in soggetti adulti (50-60 anni e oltre). L’etiopatogenesi è ancora sconosciuta. I raggi ultravioletti, l’invecchiamento ed uno stato di immunosoppressione possono essere fattori o cofattori di sviluppo.

Il percorso clinico-terapeutico proposto prevede una prima valutazione specialistica. La diagnosi è solitamente facile con la semplice osservazione. Nei casi dubbi può essere utile la dermatoscopia, eventualmente supportata da una biopsia della cute seguita da opportuno esame istologico. Indagini strumentali e di laboratorio possono essere abbinate a consulenze specifiche di altre branche nei casi più complessi.

La strategia terapeutica prevede una serie di interventi dermochirurgici supportati da tecnologie avanzate: possono essere utilizzate la diatermocoagulazione, la crioterapia con azoto liquido, la laserterapia, la terapia fotodinamica. Talvolta, però, possono recidivare.

65 anni